Informazioni guida su Lenvatinib per il cancro - AASraw
AASraw produce polvere di cannabidiolo (CBD) e olio essenziale di canapa alla rinfusa!

Lenvatinib

 

  1. Storia di Lenvatinib
  2. Che cos'è Lenvatinib?
  3. Lenvatinib Meccanismo d'azione
  4. A cosa serve Lenvatinib?
  5. Quali effetti collaterali posso notare quando usi Lenvatinib?
  6. Risultati clinici di Lenvatinib (approvazione FDA)
  7. Dove devo tenere Lenvatinib?
  8. Farmaci correlati: Lenvatinib mesilato (CAS: 857890-39-2)
  9. Dove possiamo acquistare Lenvatinib online?

 

Storia di Lenvatinib

Uno studio clinico di fase I su pazienti affetti da cancro è stato condotto nel 2006. [8] Uno studio di fase III per il trattamento di pazienti affetti da cancro alla tiroide è iniziato nel marzo 2011.

Lenvatinib ha ottenuto lo status di farmaco orfano per il trattamento di vari tipi di cancro alla tiroide che non rispondono al radioiodio negli Stati Uniti e in Giappone nel 2012 e in Europa nel 2013.

Nel febbraio 2015, la FDA statunitense ha approvato lenvatinib per il trattamento del cancro della tiroide differenziato, refrattario al radioiodio progressivo. Nel maggio 2015, l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha approvato il farmaco per la stessa indicazione.

Nel maggio 2016, la FDA lo ha approvato (in combinazione con everolimus) per il trattamento del carcinoma a cellule renali avanzato a seguito di una precedente terapia anti-angiogenica.

Nell'agosto 2018, la FDA ha approvato lenvatinib per il trattamento di prima linea di persone con carcinoma epatocellulare (HCC) non resecabile.

 

Cosa è Lenvatinib?

Lenvatinib (CAS:417716-92-8) è un inibitore del recettore della tirosin chinasi (RTK) che inibisce le attività della chinasi dei recettori del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) VEGFR1 (FLT1), VEGFR2 (KDR) e VEGFR3 (FLT4). Lenvatinib inibisce anche altre RTK che sono state implicate nell'angiogenesi patogena, nella crescita del tumore e nella progressione del cancro oltre alle loro normali funzioni cellulari, inclusi i recettori del fattore di crescita dei fibroblasti (FGF) FGFR1, 2, 3 e 4; il recettore del fattore di crescita derivato dalle piastrine alfa (PDGFRα), KIT e RET. Questi recettori tirosin chinasi (RTK) situati nella membrana cellulare svolgono un ruolo centrale nell'attivazione delle vie di trasduzione del segnale coinvolte nella normale regolazione dei processi cellulari, come la proliferazione, migrazione, apoptosi e differenziazione cellulare, e nell'angiogenesi patogena, linfogenesi, crescita del tumore e progressione del cancro. In particolare, il VEGF è stato identificato come un regolatore cruciale dell'angiogenesi sia fisiologica che patologica e una maggiore espressione di VEGF è associata a una prognosi sfavorevole in molti tipi di tumori.

Lenvatinib è indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma tiroideo differenziato refrattario con iodio radioattivo (RAI), localmente ricorrente o metastatico. La maggior parte dei pazienti con cancro della tiroide ha una prognosi molto buona con il trattamento (tasso di sopravvivenza a 98 anni del 5%) che prevede la chirurgia e la terapia ormonale. Tuttavia, per i pazienti con carcinoma tiroideo refrattario all'IRA, le opzioni di trattamento sono limitate e la prognosi è infausta, il che porta a una spinta per lo sviluppo di terapie più mirate come lenvatinib.

 

Lenvatinib Meccanismo di azione

Lenvatinib è un recettore tirosin chinasi (RTK) inibitore che inibisce le attività chinasiche dei recettori del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) VEGFR1 (FLT1), VEGFR2 (KDR) e VEGFR3 (FLT4). Lenvatinib inibisce anche altre RTK che sono state implicate nell'angiogenesi patogena, nella crescita del tumore e nella progressione del cancro oltre alle loro normali funzioni cellulari, inclusi i recettori del fattore di crescita dei fibroblasti (FGF) FGFR1, 2, 3 e 4; il recettore del fattore di crescita derivato dalle piastrine alfa (PDGFRα), KIT e RET.

AASraw è il produttore professionale di Lenvatinib.

Fare clic qui per informazioni sulla quotazione: Contatti noi

 

Cosa è Lenvatinib Usato per? 

❶ Lenvatinib è usato per trattare un certo tipo di tiroide cancro che è tornato o che si è diffuso ad altre parti del corpo e non può essere trattato con iodio radioattivo.

❷ Lenvatinib è anche usato insieme a everolimus (Afinitor, Zortress) per trattare il carcinoma a cellule renali (RCC, un tipo di cancro che inizia nel rene) in persone che hanno precedentemente ricevuto un trattamento con un altro farmaco chemioterapico.

❸ Lenvatinib è anche usato per trattare carcinoma epatocellulare (HCC; un tipo di cancro al fegato) che non può essere trattato con la chirurgia.

❹ Lenvatinib è anche usato insieme a pembrolizumab (Keytruda) per trattare un certo tipo di cancro dell'endometrio (rivestimento dell'utero) che si è diffuso ad altre parti del corpo o peggiorato durante o dopo il trattamento con farmaci chemioterapici o che non può essere trattato con chirurgia o radioterapia.

❺ Lenvatinib appartiene a una classe di farmaci chiamati inibitori della chinasi. Funziona bloccando l'azione di una proteina anormale che segnala alle cellule tumorali di moltiplicarsi. Questo aiuta a fermare la diffusione delle cellule tumorali.

 

Che Side Effetti Msì io Nufficio Wgallina Usate Lenvatinib?

Gli effetti collaterali che si dovrebbe riferire al suo medico curante il prima possibile:

▪ reazioni allergiche come eruzione cutanea, prurito o orticaria, gonfiore del viso, delle labbra o della lingua

▪ problemi respiratori

▪ dolore toracico o palpitazioni

▪ vertigini

▪ sensazione di svenimento o stordimento, cadute

▪ mal di testa

▪ pressione sanguigna alta

▪ convulsioni

▪ segni e sintomi di sanguinamento come feci sanguinolente o nere, catramose; urina rossa o marrone scuro; sputare sangue o materiale marrone che assomiglia a fondi di caffè; macchie rosse sulla pelle; ecchimosi o sanguinamento insoliti dagli occhi, dalle gengive o dal naso

▪ segni e sintomi di un cambiamento pericoloso del battito cardiaco o del ritmo cardiaco come dolore al petto; vertigini; battito cardiaco veloce o irregolare; palpitazioni; sensazione di svenimento o stordimento, cadute; problemi respiratori

▪ segni e sintomi di danno renale come difficoltà nel passaggio dell'urina o variazione della quantità di urina

▪ segni e sintomi di danno epatico come urina giallo scuro o marrone; malessere generale o sintomi simil-influenzali; sgabelli di colore chiaro; perdita di appetito; nausea; dolore alla pancia superiore destra; insolitamente debole o stanco; ingiallimento degli occhi o della pelle

▪ segni e sintomi di bassi livelli di potassio come crampi muscolari o dolore muscolare; dolore al petto; vertigini; sensazione di svenimento o stordimento, cadute; palpitazioni; problemi respiratori; o battito cardiaco veloce e irregolare

▪ segni e sintomi di un ictus come i cambiamenti nella vista; confusione; difficoltà a parlare o capire; forti mal di testa; intorpidimento o debolezza improvvisa del viso, del braccio o della gamba; difficoltà a camminare; vertigini; perdita di equilibrio o coordinazione

▪ mal di stomaco

▪ gonfiore delle gambe o delle caviglie

▪ insolitamente debole o stanco

 

effetti indesiderati, che non richiedono attenzione medica (relazione al vostro medico o sanitario se continuano o sono fastidioso):

▪ diarrea

▪ dolori articolari

▪ perdita di appetito

▪ ulcere alla bocca

▪ dolore muscolare

▪ nausea, vomito

▪ perdita di peso

Questa lista non è esaustiva degli effetti indesiderati. Chiamate il vostro medico per un consiglio medico circa gli effetti collaterali. È possibile segnalare gli effetti collaterali alla FDA al numero 1-800-FDA-1088.

 

Lenvatinib

 

Lenvatinib Risultati clinici(Approvazione FDA)

I l'approvazione della FDA di Lenvatinib si è basato su uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo in 392 soggetti con trattamento differenziato refrattario allo iodio radioattivo localmente ricorrente o metastatico tiroide cancro e evidenza radiografica della progressione della malattia nei 12 mesi precedenti la randomizzazione, confermata da una revisione radiologica indipendente. I soggetti hanno ricevuto Lenvatinib 24 mg una volta al giorno (n = 261) o placebo (n = 131) fino alla progressione della malattia. I risultati dello studio hanno mostrato che i soggetti trattati con Lenvatinib hanno vissuto una mediana di 18.3 mesi senza che la malattia progredisse (sopravvivenza libera da progressione), rispetto a una mediana di 3.6 mesi per i soggetti che hanno ricevuto placebo. Inoltre, il 65% dei soggetti trattati con Lenvatinib ha visto una riduzione delle dimensioni del tumore, rispetto al 2% dei soggetti che hanno ricevuto un placebo.

AASraw è il produttore professionale di Lenvatinib.

Fare clic qui per informazioni sulla quotazione: Contatti noi

 

Dove devo tenere Lenvatinib?

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Conservare tra 20 e 25 gradi C (68 e 77 gradi F). Eliminare i farmaci non utilizzati dopo la data di scadenza.

NOTA: questo foglio è un riepilogo. Potrebbe non coprire tutte le informazioni possibili. Se hai domande su questo medicinale, parla con il tuo medico, farmacista o fornitore di assistenza sanitaria.

 

Farmaci correlati: Lenvatinib Mesilato (CAS: 857890-39-2)

Lenvatinib mesilato (CAS: 857890-39-2) è un inibitore sintetico, disponibile per via orale, del recettore del fattore di crescita endoteliale vascolare 2 (VEGFR2, noto anche come KDR / FLK-1) tirosin chinasi con potenziale attività antineoplastica. E7080 blocca l'attivazione di VEGFR2 da parte del VEGF, con conseguente inibizione della via di trasduzione del segnale del recettore del VEGF, diminuzione della migrazione e proliferazione delle cellule endoteliali vascolari e apoptosi delle cellule endoteliali vascolari.

Lenvatinib mesilato è un sale metansolfonato ottenuto dalla reazione di lenvatinib con un equivalente molare di acido metansolfonico. Un inibitore multi-chinasi e farmaco orfano utilizzato (come il suo sale mesilato) per il trattamento di vari tipi di cancro della tiroide che non rispondono al radioiodio. Ha un ruolo come inibitore della CE 2.7.10.1 (proteina recettore-tirosina chinasi), un antagonista del recettore del fattore di crescita dei fibroblasti, un farmaco orfano, un antagonista del recettore del fattore di crescita endoteliale vascolare e un agente antineoplastico. Contiene un lenvatinib (1+).

 

Lenvatinib mesilato è approvato per essere usato da solo o con altri farmaci per trattare:

♦ Carcinoma endometriale avanzato e peggiorato dopo altre terapie. Viene utilizzato con pembrolizumab in pazienti il ​​cui tumore non è caratterizzato da un elevato livello di instabilità dei microsatelliti (MSI-H) o da un deficit di riparazione non corrispondente (dMMR) e non può essere trattato con chirurgia o radioterapia.

♦ Carcinoma epatocellulare (un tipo di cancro del fegato). È usato come trattamento di prima linea nei pazienti la cui malattia non può essere rimossa chirurgicamente.

♦ Carcinoma a cellule renali (un tipo di cancro del rene) in stadio avanzato. È usato con everolimus in pazienti che hanno già ricevuto una terapia con inibitori dell'angiogenesi.

♦ Cancro della tiroide in alcuni pazienti con malattia progressiva, ricorrente o metastatica che non risponde al trattamento con iodio radioattivo.

Questo utilizzo è approvato dal programma di approvazione accelerata della FDA. Come condizione per l'approvazione, gli studi di conferma devono dimostrare che lenvatinib mesilato fornisce un beneficio clinico in questi pazienti. Lenvatinib mesilato è anche in fase di studio nel trattamento di altri tipi di cancro.

 

Dove possiamo acquistare Lenvatinib on-line?

Ci sono molti fornitori / produttori di polvere di lenvatinib sul mercato, trovarne uno autentico è molto importante per tutte le persone che hanno bisogno urgentemente di questo prodotto. Quando decidiamo di acquistare lenvatinib in polvere sul mercato, abbiamo bisogno di saperne di più su di esso, sapere come usarlo e il suo meccanismo d'azione, eventuali rischi quando assumiamo lenvatinib in polvere… Inoltre, il prezzo e la qualità devono essere le nostre preoccupazioni prima di acquistarlo.

Dopo aver esaminato i dati del mercato, confrontato molti fornitori, AASraw sembra una buona scelta per quelle persone che vogliono acquistare molti lenvatinib polvere, la loro produzione è stata controllata rigorosamente in condizioni cGMP, la qualità può essere monitorata in qualsiasi momento e possono fornire tutti i rapporti di prova al momento dell'ordine. Per quanto riguarda i costi / prezzo della polvere di lenvatinib, dovrebbe essere ragionevole, ai miei occhi. Poiché ho molti prezzi da diversi fornitori, rispetto alla qualità, penso che aasraw non sarà una cattiva scelta.
Per maggiori dettagli, non esitare a parlare con AASraw!

 

Riferimento

[1] H. Erdem, C. Gündogdu e S. Üipal, "Correlation of E-cadherin, VEGF, COX-2 expression to prognostic parameters in papillary thyroid carcinoma," Experimental and Molecular Pathology, vol. 90, n. 3, pagg. 312–317, 2011.

[2] M. Yagi, S. Kato, Y. Kobayashi et al., "Inibizione selettiva dell'autofosforilazione del recettore del fattore di crescita derivato dalle piastrine (PDGF) e degli eventi cellulari mediati da PDGF da parte di un derivato della chinolina", Experimental Cell Research, vol. 234, n. 2, pagg. 285–292, 1997.

[3] P. Soares, J. Lima, A. Preto et al., "Alterazioni genetiche in carcinomi tiroidei scarsamente differenziati e indifferenziati", Current. Genomics, vol. 12, n. 8, pagg. 609–617, 2011.

[4] MM Moura, BM Cavaco, V. Leite. Proto-oncogene RAS nel carcinoma midollare della tiroide. Endocr Relat Cancer, 22 (5) (2015), pagg. R235-R252.

[5] BR Haugen, SI Sherman Evolving approcci a pazienti con carcinoma tiroideo differenziato avanzato. Endocr Rev, 34 (3) (2013), pagg. 439-455.

[6] M. Xing, D. Clark, H. Guan, et al. Test di mutazione BRAF di campioni bioptici per aspirazione con ago sottile della tiroide per la stratificazione del rischio preoperatoria nel cancro papillare della tiroide. J Clin Oncol, 27 (18) (2009), pagg. 2977-2982.

[7] SR Wedge, DJ Ogilvie, M. Dukes, et al. ZD6474 inibisce la segnalazione del fattore di crescita endoteliale vascolare, l'angiogenesi e la crescita tumorale dopo somministrazione orale. Cancer Res, 62 (16) (2002), pagg. 4645-4655.

[8] SI Sherman, EEW Cohen, P.Schoffski, et al. Efficacia di cabozantinib (Cabo) in pazienti con carcinoma midollare della tiroide (MTC) con mutazioni RAS o RET: risultati di uno studio di fase III [abstract]. J Clin Oncol, 31 (15 Suppl.) (2013) abstr 6000.

[9] SI Sherman, LJ Wirth, JP Droz, et al. Motesanib difosfato nel carcinoma tiroideo differenziato progressivo. N Engl J Med, 359 (1) (2008), pagg. 31-42.

[10] K. Okamoto, K. Kodama, K. Takase, et al. Attività antitumorali dell'inibitore multi-tirosin chinasi mirato lenvatinib (E7080) contro i modelli tumorali guidati dalla fusione del gene RET. Cancer Lett, 340 (1) (2013), pp. 97-103.

[11] E. Cabanillas, M. Schlumberger, B. Jarzab, et al. Uno studio di fase 2 su lenvatinib (E7080) nel carcinoma tiroideo avanzato, progressivo, refrattario al radioiodio, differenziato: esiti clinici e valutazione dei biomarcatori Cancro, 121 (16) ( 2015), pagg. 2749-2756.

0 Mi piace
458 Visto

Potrebbe piacerti anche

I commenti sono chiusi.