In questo articolo, introduciamo principalmente i prodotti di estrazione vegetale naturale, come la bromelina, l'arancio amaro, ecc.

La bromelina è un enzima presente nel succo di ananas e nel gambo di ananas. Le persone lo usano per la medicina.

La bromelina è usata per ridurre il gonfiore (infiammazione), specialmente del naso e dei seni, dopo un intervento chirurgico o una lesione. Viene anche usato per il raffreddore da fieno, il trattamento di una condizione intestinale che include gonfiore e ulcere (colite ulcerosa), rimozione di tessuti morti e danneggiati dopo un'ustione (debridement), prevenzione della raccolta di acqua nei polmoni (edema polmonare), muscoli rilassanti, stimolando le contrazioni muscolari, rallentando la coagulazione, migliorando l'assorbimento degli antibiotici, prevenendo il cancro, riducendo il travaglio e aiutando il corpo a liberarsi del grasso.

Viene anche usato per prevenire l'indolenzimento muscolare dopo un intenso esercizio fisico. Questo uso è stato studiato e l'evidenza suggerisce che la bromelina non funzioni per questo.

Alcune persone usano un prodotto (Phlogenzym) per l'artrite (osteoartrite) che combina la bromelina con tripsina (una proteina) e la rutina (una sostanza che si trova nel grano saraceno). La bromelina utilizzata in questo modo sembra ridurre il dolore e migliorare la funzionalità del ginocchio nelle persone con artrite.

Non ci sono prove scientifiche sufficienti per determinare se la bromelina sia o meno efficace per uno dei suoi altri usi.

Come funziona?

La bromelina sembra causare all'organismo la produzione di sostanze che combattono il dolore e il gonfiore (infiammazione).

La bromelina contiene anche sostanze chimiche che interferiscono con la crescita delle cellule tumorali e rallentano la coagulazione del sangue.

L'ananas, un nativo del Sud America e una parte affezionata della medicina popolare hawaiana, è una delle fonti più ricche al mondo di bromelina enzimatica. È composto da diverse endopeptidasi e composti come fosfatasi, glucosidasi, perossidasi, cellulasi, escarasi e inibitori della proteasi. Solitamente la "bromelina" venduta in forma di estratto o supplemento si riferisce ad enzimi estratti da steli o nuclei di ananas, piuttosto che dalla carne del frutto.

Ampiamente usato come rimedio naturale per trattare tutto, dall'indigestione alle allergie, l'ananas non è solo ricco di questo enzima, ma anche di vitamina C, vitamina B1, potassio, manganese e fitonutrienti. Mentre l'ananas ha molti vantaggi, il vero segreto dei suoi poteri curativi è sicuramente la bromelina.

Cosa si usa per trattare la bromelina? Nel mondo della medicina, questo affascinante composto è stato tradizionalmente usato come un potente agente antinfiammatorio e anti-rigonfiamento. La ricerca ha anche dimostrato che ha proprietà fibrinolitiche, antiedematose e antitrombotiche, il che significa che aiuta a prevenire coaguli di sangue, edema e gonfiore. In passato, questo enzima era anche usato come un batticarne, perché aiuta a lenire e rilassare i muscoli tesi e infiammati e il tessuto connettivo. Inoltre, studi recenti hanno trovato la prova che questo enzima ferma le metastasi polmonari nelle sue tracce, il che suggerisce che la bromelina può essere usata per trattare un'ampia varietà di malattie, potenzialmente incluso il cancro.

Uno sguardo alla letteratura scientifica, che include articoli 1,600-plus che valutano i benefici medicinali della bromelina, mostra che è stato usato per trattare una vasta gamma di problemi di salute, tra cui:

Lesioni del tessuto connettivo, come lacrime ACL

Caviglie slogate

tendinite

Allergie

Artrite, dolori articolari e artrosi

Problemi digestivi come bruciore di stomaco o diarrea

Disturbi cardiovascolari

Asma

Malattie autoimmuni

Cancro

Malattia infiammatoria intestinale

Infezioni del seno, come bronchiti e sinusiti

Trauma chirurgico e lenta guarigione di ferite o ustioni della pelle

Scarso assorbimento di farmaci, in particolare di antibiotici e sintomi dovuti all'assunzione di farmaci

Arancia amara, arancia di Siviglia, arancia amara, arancia bigarade o aranciata si riferiscono a un albero di agrumi (Citrus × aurantium) e ai suoi frutti. È originario del sud-est asiatico ed è stato diffuso dagli uomini in molte parti del mondo. Alberi selvaggi si trovano vicino a piccoli corsi d'acqua in parti generalmente isolate e boscose della Florida e delle Bahamas dopo che è stato introdotto nella zona dalla Spagna, dove era stato introdotto e coltivato molto all'inizio del 10 secolo dai Mori. L'arancio amaro è commercializzato come integratore alimentare a causa delle sue proprietà stimolanti, anche se mancano i dati sulla sicurezza ed è stato collegato a una serie di effetti collaterali dannosi tra cui ictus e infarti.

Molte varietà di arancio amaro sono utilizzate per il loro olio essenziale e si trovano in profumo, usato come aromatizzante o come solvente. La varietà di arancia di Siviglia viene utilizzata nella produzione di marmellata.

L'arancio amaro è impiegato anche nella fitoterapia come stimolante e soppressore dell'appetito, grazie al suo principio attivo, la sinefrina. Gli integratori di arance amare sono stati collegati a una serie di gravi effetti collaterali e decessi e gruppi di consumatori sostengono che le persone evitino di usare la frutta in medicina. Non è ancora concluso se l'arancio amaro influisce sulle condizioni mediche del cuore e degli organi cardiovascolari, da solo o in formule con altre sostanze. I materiali di riferimento standard vengono rilasciati per quanto riguarda le proprietà in arancio amaro dal National Institute of Standards and Technology (NIST), per la frutta macinata, l'estratto e la forma di dosaggio orale solido, insieme a quelli confezionati insieme in un unico prodotto.

Mostrando il singolo risultato